L’affermazione della moneta elettronica chiamata Bitcoin

L’affermazione della moneta elettronica chiamata Bitcoin

Alcuni la definiscono catena di Sant’Antonio, altri schema di Ponzi, altri sostengono che sia una sorta di religione informatica per gli adepti di internet.

Il Bitcoin è definito da molti una divinità che, anche se blasfemo, chi l’ha adorata e creduto in essa ha realizzato i suoi desideri. Al contrario chi l’ha criticata gettando merda su quella che definisce una bolla speculativa ad oggi ha perso su tutti i fronti.

Performance stellari

Il Bitcoin è una cripto valuta alternativa alle monete tradizionali utile a servire i pagamenti online in totale anonimato.

Le Banche cosa fanno?

Le Banche centrali si sono limitate semplicemente a non riconoscere il Bitcoin come valuta corrente.

E il Bitcoin come ha reagito?

Per le sue performance stellari il Bitcoin nel mese di novembre si è confermato il protagonista indiscusso dei mercati finanziari,

dopo un andamento al ribasso che ha spinto molti analisti ad avanzare l’ipotesi di una evidente bolla finanziaria.
Molti sostenitori sorreggono l’idea che i prezzi attuali del Bitcoin sono ancora lontani dal potenziale di crescita che è già arrivato al 10% dei volumi di contrattazione nei mercati dei tassi di cambio.

Per maggior informazioni, clicca quì!

Un futuro roseo ma non per tutti

Non tutti sono sostenitori di questa moneta, alcuni definiscono il mercato delle criptovalute spazzatura utile solo al riciclaggio di soldi sporchi.

I pareri negativi legati alla cripto valuta sono:

  • Basse capacità di affermarsi come metodo di pagamento;
  • Forma di investimento troppo volatile.

I numeri parlano chiaro

Al momento il mercato del Bitcoin si aggira intorno ai 41 miliardi di dollari, e anche se ben lontano per imporsi con rilievo nel mercato finanziario, la strada sembra tutta in discesa.

Una moneta fuori dal coro

La dimensione giuridica del Bitcoin è praticamente assente, una moneta che nessun Stato riconosce tranne recentemente la Cina.

Il nodo centrale del successo dei Bitcoin:

  • Il Bitcoin interessa a chi crede nelle potenza della rete, non riguarda i risparmiatori o i trader della finanza;
  • Il Bitcoin non è un modo per risparmiare ma un modo per speculare.

Raccomandazioni

Il Bitcoin è fuori da ogni discorso di tutela del consumatore o gestioni a livello centrale, quindi per coloro che intendono intraprendere questa avventura ci raccomandiamo di prestate attenzione in quanto potete perdere anche tutti i vostri risparmi, la cautela prima di tutto.

About the author

investirebi4y6e2

View all posts